Adesso basta

Quello che penso di notte, posso pensarlo anche di giorno.
Non ha senso perdere tutto questo tempo.
Progetto n. 1: la serata casalinga va conclusa entro le 23.30. Entro quell’ora sprofondare obbligatoriamente tra le lenzuola. Dormire subito. Alzarsi, poi, la mattina dopo, con un dignitoso anticipo sull’orario di partenza da casa. Non è una mission impossible. E’ un’abitudine che va cambiata. Punto.

Riempire buchi con del fumo è un controsenso: non si capisce se è più impalpabile il vuoto o l’ombra fugace (e tossica) che ci soffio dentro.
Progetto n.2: non fumare più di 6/7 sigarette al giorno. L’elasticità, permessa con moderazione nelle serate mondane, va intesa anche in senso diminutivo: se mi fermo a quota 5 è un bene, non una mancanza a cui porre immediatamente rimedio!
La totale sospensione del vizio, per scommessa, è legata ad accadimenti non totalmente dipendenti dalla mia volontà ed è altamente improbabile. Quindi non rompete.

Ogni sospeso è una zavorra mentale.
Progetto n. 3: non rimandare più nulla. Risanare gradualmente la situazione convincendosi che ci si mette più a dirlo che a farlo.
Procedere a testa bassa fino a quando tutto sarà come e dove deve essere.
Dire le cose che vanno dette. Soprattutto, fare le cose che vanno fatte.
Ricordare che ogni angolo intasato della casa corrisponde ad un angolo intasato nel cervello.

Ora l’ho scritto.
(ascolto: The Sensual World – Kate Bush)

3 pensieri su “Adesso basta

  1. “angolo intasato”=”no flush Energy”
    “no flush Energy”=”stagnazione”
    “stagnazione”=”mal Essere”

    vale per la casa
    vale per il cervello
    vale per … (lunga lista)

    ora l’hai anche scritto,
    almeno adesso siamo sicuri che la tastiera non è tra “le cose” intasate!

    PS – attenzione che l’idraulico liquido non va bene per tutto …

    Mi piace

  2. “angolo intasato”=”no flush Energy”
    “no flush Energy”=”stagnazione”
    “stagnazione”=”mal Essere”

    vale per la casa
    vale per il cervello
    vale per … (lunga lista)

    ora l’hai anche scritto,
    almeno adesso siamo sicuri che la tastiera non è tra “le cose” intasate!

    PS – attenzione che l’idraulico liquido non va bene per tutto …

    Mi piace

  3. Maestro/a, a questo ci ero arrivata. Non lo avrei scritto..Non ci giocherei…
    Perchè non citiamo apertamente l’alternaiva a Mr. Muscolo?
    Su una cosa sbagli però… Anche la tastiera è intasata: nelle virgolette che non metto, nei grassetti che inibisco, nella dimensione del carattere, che a volte è eufemistico.
    (Ne voglio ancora..)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...