Calendario dinamico

In questi tempi di silenzio ed apparente assenza, avrei invece potuto scrivere veramente di tutto.
Non sono assente. Tutt’altro.
Sono così presente che mi ingombro da sola.
Ho bisogno di quiete. Di spazio. Di tempo dilatato, molle.
Di un tempo poroso in cui poter inserire a pieno titolo anche gli eventi dei piani sottili.
In questi periodi, maturati dalla fatica, partoriti a ripetizione secondo nuove cifre che si susseguono ad un ritmo vertiginoso,
ogni pensiero varrebbe una legittima riflessione.
Scrivere, se non altro, per aver l’idea di non perdere nulla.
Ma non perderò nulla comunque: tutto resta scritto sulla pelle, nelle ossa, nei bagliori inediti di uno sguardo che a tratti scopro un po’ più duro e un po’ più profondo.

E’ Agosto, lo sapete?
E’ GIA’ Agosto.
Per quanto mi riguarda dopodomani potrebbe essere già Novembre.
E’ noto che noi gatti interiori si litiga col calendario.
Non abbiamo ancora dimestichezza con freni ed acceleratori della quarta dimensione.
Ma le rughe, queste stronze, insieme alle discese gravitazionali degli iperchili che non riesco a buttare giù, vanno avanti comunque.
Pertanto, buonanotte Gattoni estivi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...