Di nuovo il 3

Mi sembra di non vederti da anni.
E invece è passato soltanto un mese.
Mi manchi. Ero abituata ad averti tutti i giorni.
Ultimamente, in modo molto intenso.

E’ vero quello che dicono: la vita va avanti, anche senza di noi.
Per questo è stato importante il saper esserti grata: saper riconoscere e celebrare le opere fatte, i valori instillati, i segni e le impronte che resistono alla nostra fugacità.

Sei sempre più impalpabile, più impercettibile, più remota.
A quel sottile e trasparente velo che mi gira nel cuore dico: ti voglio bene.
A quel soffio silenzioso e tenue io dico: piango ancora il tuo aspetto umano, fallace, segnato dalla non comprensione. Ma inizio a sentire la grandiosità e la bellezza di ciò che va oltre.
E allora mi sale il sorriso.
Piango ciò che mi rispecchia. Piango i vincoli che non ho più.
Ma riconosco che se esiste il sentimento verso di te, esiste per forza di cose un’altra te che non sia quella che ho visto spegnersi.

Vorrei dirti sempre tante cose, ma nessuna è sensata, opportuna e pertinente come il dirti ancora una volta Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...