Il bivio

Il prevedibile temporale in un cielo mesto e azzurrino.
Il dilemma primitivo tra l’agire e l’essere agiti.
E’ l’ignoto, tanto evocato, che finalmente incombe.
L’inattesa disgrazia che si trasforma in opportunità.
La realtà che supera di gran lunga la fantasia.
Scelgo il nuovo o indugio nell’amata limitante paura?

3 pensieri su “Il bivio

  1. quando il cielo si tinge di quel colore che fa presagire un temporale si corre al riparo per non bagnarsi troppo,il mio cuore corre al riparo dalla cattiverie per non soffrire troppo…..ma poi scorgo che l’arcobaleno è sopravvenuto e si quieta il dolore.

    Mi piace

  2. L’arcobaleno nasce dall’acqua del cielo piangente: a volte sprofondare fa trovare tesori.
    Tornassi indietro non farei l’errore. Ma nel commetterlo ho capito che bene e male sono entrambi dentro di me: posso e devo scegliere. Non c’è fatalità.
    Con accresciuto affetto…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...