Tecniche di alterazione della coscienza

Sono stanca.
Con un sopracciglio lievemente più alzato dell’altro
gli occhi sbarrati
e una specie di smorfia nella bocca
guardo il vuoto che galleggia laggiù,
poco sopra l’asse da stiro.
E mi incanto.
Resto così, immobile
e con l’aria vagamente attonita
mentre un qualunque cd
fa pazientemente il suo quarto giro.
Credo che cadrò in trance.
(O cadrò rovinosamente dalla sedia, non si sa).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...