Centoottantadue giorni

Perché non ho cognizione dell’esatta durata della tua assenza?
Mi sento inopportuna, degenere, quasi blasfema.
E’ una mossa difensiva, questa?
O ho trovato il Miglior modo, senza saperlo?
A volte ho il dubbio di non aver ancora realizzato pienamente.
A volte invece penso di averti messa al posto giusto subito, senza esitazioni,
seguendo una forma saggia di evoluzione delle cose, che pensavo di non conoscere.

Mi sento in colpa per non vivere il dramma.
E per il fare, del ricordo di te, soltanto un’intima riflessione.
Talvolta ancora penosa, ma sempre più spesso gioiosa.
Se penso ai tuoi anni, al tuo entusiasmo, alla Tua vita, mi assalgono tristezza, rabbia, compassione e un profondo senso di ingiustizia.
Ma nella quotidianità non crollo. Non sono mai crollata.
Sono una stronza o sto facendo finta?

5 pensieri su “Centoottantadue giorni

  1. La mancanza di una persona non penso possa trovare nel trascorrere dei giorni la sua reale collocazione.. L’affetto, l’amore, l’essere un riferimento, il ruolo ricoperto non si misurano a giorni.. Ti manca e basta indipendentemente dal trascorrere del tempo.. Anzi penso che il suo esempio, la sua vita, il suo vissuto ti abbiamo talmente forgiato, sono talmente insiti in te che oggi anche in sua assenza si palesano attraverso te, ti permettono di affrontare il quaotidiano, ti permettono di guardare avanti.. Lei ti ha lasciato la sua forza, il suo entusiasmo, la sua voglia di vivere, vive attraverso te, una naturale continuazione.. Ele

    Mi piace

  2. non c’è dramma …

    il dramma lo si crea “per tradizione”
    ma se non lo creiamo non c’è!

    se non lo vivi è solo perchè non l’hai creato

    dunque perchè sentirsi in colpa?

    Mi piace

  3. E’ quello che penso anch’io, sinceramente, nel mio profondo. Ma la pressione dele convenzioni n certi momenti è ancora molto forte. Il bisogno di conferme è ancora a livelli pseudo-infantili e allora con un’unica caduta, in certi momenti vanifico anni di crescita. Va bè.
    Buonanotte al mio superiore e all’Anonimo Interiore..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...